Lunedi 26 giugno 2017

Smau e Salone del Gusto: due vetrine importanti per le startup nazionali

smau2012c

27 OTTOBRE –  Una settimana veramente interessante per l’imprenditoria italiana, che ha goduto di spazio e visibilità nazionale grazie a due grandi fiere: Smau a Milano e Salone del Gusto a Torino. Un’ottima occasione sia per le attività già avviate che per le startup innovative, che hanno potuto mostrare i loro progetti e le loro idee ad un pubblico di possibili partners e collaboratori.

Cominciamo con Smau, fiera dedicata all’innovazione tecnologica, che ha Cheap Jordan Sale raccolto oltre 50.000 visitatori professionali. Il calendario ha offerto  oltre 300 workshop e un’area espositiva con più di 500 aziende, di cui oltre 200 startup, centri di ricerca laboratori e le più ray ban sale innovative regioni italiane. Tra gli stand si sono visti da un lato i grandi player, tra cui: Aruba, Avaya, Cloud Italia Telecomunicazioni, Dell, Edisoftware; dall’altro l’ecosistema dell’innovazione dei territori, riunito all’interno degli stand delle diverse Regioni, tra cui Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana, Piemonte e Veneto.

Un’edizione che punta i riflettori su Expo 2015 e sulle opportunità per le imprese derivanti da questo importante appuntamento, così come si evince dal tema centrale del Convegno inaugurale “EXPO 2015 e l’Italia dell’innovazione: le imprese al centro, i territori protagonisti”.  Numerose le realtà premiate nell’arco dei tre giorni, 41 in totale: dalle 11 realtà vincitrici del Premio Smart City, alle 6 del Premio e-Government premiati, e poi, ancora 13 wholesale jerseys vincitori dei Mob App Award. oakley womens sunglasses 8 aziende hanno ricevuto il Premio Innovazione ICT e 3 startup il Premio Lamarck.

Il Salone del Gusto di Torino, organizzato da Slow Food, è la più grande fiera del food in Italia, e si svolge ogni due anni. Per questa decima edizione gli organizzatori hanno deciso di puntare su due tematiche distinte:l’Arca del Gusto e l’agricoltura familiare. L’Arca, lanciata proprio to al Salone 1996 per catalogare i prodotti a rischio, è il progetto di Slow Food più rappresentativo per la tutela della biodiversità. L’agricoltura familiare sale sul palcoscenico nell’anno in cui la FAO la celebra in tutto il mondo. Questi temi incrociano il lavoro di Slow Food ed ogni  giorno vengono declinati in tutta un’altra serie di argomenti come lotta alla fame, malnutrizione e  cattiva alimentazione,  l’educazione alimentare, il rapporto tra cibo  e ambiente e il rispetto dei territori e delle tradizioni. L’edizione 2014 ha visto oltre 1200 espositori, provenienti da Cheap Ray Ban Sunglasses più di 100 paesi in tutto il mondo.

Carlo Tregambe

Pubblicato il: 27 ottobre 2014

Stampa Stampa
L'autore
Carlo Tregambe

Seguici

Ricevi le notizie nella tua casella di posta elettronica


Oppure se utilizzi Facebook clicca