Venerdi 19 gennaio 2018

Arte: curiosità dal mondo

Arte: curiosità dal mondo

L’arte si sa, è la massima espressione della creatività, quello che spesso ignoriamo è che non sono protagonisti solo grandi pittori o scultori, come Picasso, Matisse, Michelangelo, Leonardo. Ma vi sono tanti altri “insospettabili” artisti

 

Il disegnatore della polvere

Nikita Golubev, è un signore russo, che disegna, anzi crea opere d’arte, senza utilizzare carta e matite, le sue tele sono infatti, auto, camion ed altri mezzi di trasporto sporchi di polvere, smog e fuliggine. Quello che viene fuori, dalla fantasia dell’artista è qualcosa di incredibile. Nikita si illumina davanti ad una macchina sporca, in un niente prendono vita le sue opere d’arte. Escono disegni perfetti, ritratti ed opere che però hanno una durata molto limitata nel tempo. Varia a seconda delle condizioni meteo e della volontà dei proprietari.

 

Il barista pittore

Se vi capita di fare un viaggio in corea, cercate il bar dove lavora Lee Kang Bin, che non si limita a farvi il caffè oppure il cappuccino, ma bensì crea vere e proprie opere di arte sul vostro caffè. L’artista spazia dai dipinti di Van Gogh, ai personaggi Disney. Ai paesaggi, opere talmente belle che è un peccato consumare.

 

La truccatrice che crea quadri viventi

Una truccatrice francese che si chiama Kenza, qualche mese fa, ha stupito un po’ tutti postando un suo lavoro artistico su Facebook. Il trucco che ha eseguito, ha fatto apparire la modella che si è prestata alla sua opera, come parte integrante di un dipinto. Il risultato è stato straordinario. Kenza, l’artista ventiduenne, non si aspettava tanto clamore, ha poi spiegato che ci sono volute due ore per dipingere la modella e tre settimane, per preparare lo scenario in cui sarebbe stata fotografata.

 

Al posto dei rifiuti i fiori

C’è un designer in quel di New York, all’anagrafe Lewis Miller. Che ha deciso di mettere la sua creatività al servizio della sua città. Dispiaciuto di vedere la sua città troppo grigia, ha deciso di creare nei bidoncini dei rifiuti sparsi in città, delle originali e colorate composizioni floreali, per dare un tocco di colore ed allegria. Inoltre Miller, per realizzare le sue opere, ricicla fiori di altre cerimonie ed eventi che altrimenti andrebbero buttati. I cittadini ed i tanti turisti sembrano apprezzare.

 

Un aereo di carta

A stupire è ancora una volta un americano, per la precisione un giovane venticinquenne designer di San Francisco, all’anagrafe Luca Iaconi Stewart. Il designer ci ha messo nove anni, per riprodurre con il sole uso della carta, nei minimi dettagli il Boeing 777 dell’Air India. Il lavoro è iniziato nel 2008, con la raccolta di tutti i materiali necessari, ha poi elaborato una serie di disegni al computer, stampato i componenti ed ha iniziato ad assemblarli. Le prime immagini sono state rese pubbliche nel 2014, all’epoca il ragazzo spiegò di aver impiegato un intera estate alla realizzazione dei soli sedili, diceva di aver impiegato circa 20 minuti per un sedile di seconda classe, da quattro a sei ore per quelli di classe business e ben otto ore per la definizione di quelli di prima classe.

 

Foglie come quadri

C’ è un artista che già dall’età di 16 anni, oggi ne ha 19, ha stupito il mondo, con i suoi spettacolari dipinti, come tela ha scelto le foglie! Il risultato visivo è di forte impatto. L’artista si chiama Joanna Wirażka, è una pittrice polacca, durante la stagione autunnale raccogli le foglie di diverse dimensioni, le fa essiccare nei libri e poi dà vita alle sue opere.

 

Una casa tutta rosa

Non parliamo dell’ennesima casetta delle bambole, ma di ciò che ha realizzato l’artista di Los Angeles Matty Mo, su richiesta di un costruttore immobiliare, è stato incaricato di fare qualcosa di memorabile per il lancio di 45 nuovi appartamenti. L’artista ha pensato bene, per farsi notare di dipingere alcuni appartamenti di rosa o meglio fucsia. Ma ha proprio dipinto tutto persino il giardino ed il viale di ingresso. I vicini del quartiere, in cui è stata realizzata l’opera pare che non abbiano apprezzato.

 

Un italiano si diverte con la frutta

Vincenzo Scuruchi è un artista, questa volta italianissimo che si diverte a creare incredibili sculture con la frutta. La sua arte che si chiama Fruit Carving, e pare che sia anche un arte molto antica, Vincenzo per le sue opere usa frutta di ogni tipo, oltre alle tradizionali angurie e zucchine, persino le banane e le mele.

La cosa che rende questo artista ancora più unico è che si tratta di un autodidatta che in breve tempo ha saputo conquistare un sacco di follewer, soprattutto su Instagram.

 

Ed infine i graffi che non ti aspetti

Alzi la mano, chiunque di voi, non ha versato almeno una lacrimuccia, se si è ritrovato un graffio sulla macchina. Ebbene c’è un museo danese l’ ARoS Aarhus Kunstmuseum che ha reso i suoi visitatori protagonisti della creazione di un opera.

L’opera consisteva nel graffiare deliberatamente, la carrozzeria di una Lamborghini di proprietà di un artista norvegese. Incredibile!

 

Pubblicato il: 11 settembre 2017

Stampa Stampa
L'autore
Marco Panato

Seguici

Ricevi le notizie nella tua casella di posta elettronica


Oppure se utilizzi Facebook clicca