Giovedi 18 gennaio 2018

Compleanno speciale: i 30 anni di Striscia la notizia

Compleanno speciale: i 30 anni di Striscia la notizia

Era il 7 novembre 1988 quando sulla seconda rete, dell’allora Fininvest, l’odierna Mediaset, faceva la su comparsa, sugli schermi e nelle case degli italiani, Striscia la notizia, un programma creato dalla mente geniale di Antonio Ricci

 

Rivoluzione Striscia

Antonio Ricci, aveva già abituato i telespettatori, con il programma rivoluzionario per la tv dell’epoca ossia Drive In. Durante le puntate di questo programma il pubblico aveva conosciuto, personaggi oggi molto noti, come il compianto Giorgio Faletti, o Enrico Beruschi fino ad arrivare ad Ezio greggio e Gianfranco D’angelo.

Fu proprio la coppia Greggio – D’Angelo ad andare in onda il 7 Novembre del 1988 con il tg satirico Striscia la notizia. La prima edizione andò in onda dal 7 novembre al 16 Dicemmbre dello stesso anno per la regia di Beppe Recchia, la prima edizione si chiamava “Striscia la notizia, Giornale radio”.

L’anno successivo visto il buon riscontro, il tg satirico di Ricci, traslocò sulla rete ammiraglia di mediaset, canale cinque, guadagnando la fascia delle 20:20  e passando ad una durata di 10 minuti.

Accanto ad Ezio Greggio questa volta c’è Raffaele Pisu.

 

Col passare degli anni arrivano i nuovi personaggi

Striscia la notizia, diventa un programma familiare, non si fa solo satira politica iniziano a comparire le prime inchieste. Nell’edizione del 1990/1991 viene introdotto un personaggio che ne diverrà il simbolo, entra in scena il Gabibbo, un buffo pupazzo rosso, animato al suo interno da un mimo Gero Caldarelli scomparso nel 2017 e che grazie a Lorenzo Beccati parla genovese.

 

Il Gabibbo

il personaggio del Gabibbo merita un piccolo approfondimento, è nato inizialmente come provocatore, rimarcando alcune caratteristiche tipiche genovesi, compresi alcuni termini del suo linguaggio come besugo, rumenta, palanche e belandi. Col tempo è diventato un difensore dei cittadini, diventando il primo inviato di Striscia la notizia, incaricato di trovare testimonianze di situazioni ingiuste e scandalose. Oggi le segnalazioni dei cittadini vengono inviate alla rubrica S.o.s Gabibbo.

Nel corso degli anni al Gabibbo è stata affidata la conduzione di altri successi di antonio Ricci, come Paperissima sprint, Veline e Velone ed Estatissima sprint. Esiste una linea di gadget per la scuola dedicata al buffo personaggio.

 

Le coppie di Striscia la notizia

Col passare del tempo la conduzione del tg di Ricci, si fa sempre più ambita ed ecco iniziano ad alternarsi diverse coppie alla conduzione, Striscia dura oramai da Ottobre a Maggio. Tra le coppie che si sono alternate soprattutto nell’edizione del 1991/1992 abbiamo:

Lando Buzzanca ed il grande giorgio Faletti, Sergio Vastano e Teo Teocoli, Sergio vastano ed il compianto Gino Bartali, Sergio Vastano ed Emma Coriandoli, Claudio Bisio e Gianni Fantoni.

Nel frattempo Striscia sta diventando un programma nazionale, fortemente critico nei confronti della politica, addirittura per pressione politiche viene autosospeso dal 30 marzo al 4 Aprile. 1992, è l’anno di Tangentopoli.

Altri conduttori si sono succeduti nel corso degli anni, tra cui anche Gerry Scotti, Paolo Villaggio, Christian De Sica, Belen Rodriguez, Annamaria Barbera, Paolo bonolis e Luca Laurenti fino ad arrivare a Michelle Hunziker e Ficarra e Picone, che ormai sono personaggi fissi.

 

Rivoluzione Iacchetti

In Striscia la notizia edizione 1994/1995 accanto al collaudato Ezio Greggio, siede un comico, entra in scena Enzo Iacchetti. Tra i due nasce una forte amicizia e complicità, tanto è che ancora oggi è una delle coppie di conduttori più divertenti e longeve al bancone di Ricci. I due insieme sono straordinari e vengono subito riconfermati, il pubblico li adora perché percepisce quanto si divertono. Oramai salvo impegni aprono ogni nuova edizione del programma.

 

Il Tapiro D’oro

Striscia la notizia in questi 30 anni ha imparato a spiazzare il pubblico, con trovate che puntualmente diventano dei tormentoni, tra questi uno dei riconoscimenti più famosi consegnati ad un personaggio pubblico c’è il Tapiro d’oro.  So tratta di un onoreficenza goliardica, nata nel 1996. Da allora l’incaricato alla consegna è l’inviato Valerio Staffelli, che nel corso delle varie consegne ha subito anche qualche aggressione, da chi, diciamo così, non stava allo scherzo. Ad oggi Steffelli è riuscito a consegnare 600 tapiri, tra gli attapirati illustri, troviamo Fiorello, Roberto Benigni, Mike Buongiorno, Adriano Celentano, Antonella Clerici, Barbara D’Urso.

 

Le veline

Sono stata anche loro una rivoluzione, all’inizio, le due belle ragazze, di solito una mora ed una bionda, ballavano e portavano ai conduttori una notizia, la velina appunto, poi col tempo non hanno più portato la velina, ma hanno continuato a ballare. Tra le veline più famose ricordiamo: angela Cavagna e Sonia gray, che si rifacevano alle ragazze fastfood del Drive in, Miriana Trevisan e Laura Freddi, Elisabetta Canalis e Maddalena Corvaglia. Nelle edizioni del 1991/1992 e del 1993/1994, ci sono stati i velini, al posto delle veline.

 

Gli inviati di Striscia la notizia

Il Gabibbo è stato il capostipite degli inviati di Striscia, ma dopo lui sono arrivati negli anni Valerio Staffelli, Dario Ballantini (l’imitatore di tanti personaggi) , Max Laudadio, Moreno Morello, Luca Abete, Cristian Cocco, Stefania Petix, Cristiano Militello, Edoardo Stoppa, Brumotti, Fabio e Mingo, il mago Casanova, il sosia di Bruno Vespa, Capitan Ventosa. Ognuno di loro, alcune volte anche a rischio della propria incolumità, gira l’Italia in lungo ed in largo alla ricerca di ingiustizie e maltrattamenti.

 

 

 

Pubblicato il: 23 settembre 2017

Stampa Stampa
L'autore
Marco Panato

Seguici

Ricevi le notizie nella tua casella di posta elettronica


Oppure se utilizzi Facebook clicca