VINITALY 2018 AI NASTRI DI PARTENZA : SI RAFFORZA LA PRESENZA DEI VITICOLTORI FRIULANI

7 APRILE – Inizierà domenica prossima 15 Aprile fino a mercoledì 18 Aprile presso Verona Fiere la 52°esima edizione di Vinitaly, il Salone Internazionale del vino e dei distillati, uno dei massimi punti di riferimento mondiale nel settore enologico e vitivinicolo, con numeri sempre crescenti in fatto di presenza di produttori (oltre quattromila espositori) ed operatori del settore; quest’anno si prevede un record di presenze che superano le 128 mila unità, provenienti da 142 diverse nazionalità.

Anche quest’anno la produzione vitivinicola del Friuli Venezia Giulia sarà rappresentata in grandi forze presso il Padiglione 6 dedicato a questa regione, con numeri da record: ben 107 saranno le aziende che esporranno nello spazio collettivo regionale, e altre 60 produzioni regionali esporranno con postazioni indipendenti. Il padiglione sarà inaugurato dall’assessore regionale alle risorse agricole e forestali Cristiano Shaurli e dal nuovo direttore dell’Agenzia Regionale per lo sviluppo rurale Serena Cutrano.

«Siamo una regione da sempre conosciuta per i suoi straordinari vini bianchi – dice il direttore dell’Ersa Serena Cutrano – ma siamo in grado di produrre pure grandi rossi autoctoni, frutto di microclimi particolarissimi che coniugano terreni diversi con le correnti delle Alpi a quelle dell’Alto Adriatico. L’eccellenza vinicola è un nostro destino». Da segnalare inoltre che questa edizione vedrà il debutto della Doc delle Venezie Pinot Grigio, che racchiude le produzioni di Friuli Venezia Giulia, Veneto e della Provincia di Trento.Tra le iniziative proposte spicca il progetto “Tappodivino” per trasformare i tappi di sughero usati in solidarietà (tappodivino.it e www.dynamocamp.org). L’iniziativa punta al riciclo dei tappi di sughero da convertire in materiali per la bioedilizia, progetto realizzato dall’Ersa in collaborazione con Amorimcorkitalia.

La consueta affluenza presso lo stand Specogna all’interno del padiglione friulano – Vinitaly 2017 – FOTO FRANCO GALETTO // IL NAZIONALE

All’interno del padiglione l’Ersa curerà lo stand regionale di 1.500 metri quadrati attorniato di 16 grandi torri di legno naturale. L’area di esposizione collettiva regionale è stata rivisitata rispetto alle passate edizioni, grazie alla collaborazione con la filiera del legno FVG e all’insegna dell’ecosostenibilità, con utilizzo di legno con certificazione della gestione forestale sostenibile (Pefc) di provenienza regionale.

La postazione collettiva ospiterà l’enoteca regionale, organizzata in collaborazione con il Consorzio delle Doc del Fvg e il Consorzio Tutela Vini Collio e gestita dai sommelier dell’Ais Regionale, che darà la possibilità di degustare centinaia di etichette dei migliori vini della regione. Ribolla Gialla (che ha superato i duemila ettari di produzione regionale tra variante ferma e spumante), Sauvignon, Pinot Grigio, Pinot Bianco, Chardonnay, Malvasia, Pignolo, Schioppettino, Refosco dal Peduncolo Rosso, Cabernet, Merlot, Verduzzo, Ramandolo e Picolit aspettano di essere degustati.

Verona, 7 Aprile 2018
Nicola Galetto

 

Lascia un commento