Paradox

17 APRILE – Un campo molto interessante che riguarda tutti, è ciò che si pensa di noi stessi.

Tutti, nel bene o nel male, abbiamo delle convinzioni che ci accompagnano lungo la via chiamata vita.

Una delle più interessanti da analizzare, riguarda l’insicurezza. Una marea di gente si professa insicura.

Insicura in tutti i campi della loro vita, nelle loro abilità personali, nel lavoro, nello studio, nell’amore e chi più ne ha più ne metta.

Tranne che in una cosa.

“Sei una persona insicura?”

“Si”

“Sei sicuro di essere una persona insicura?”

“Si”

Un genio.

Il paradosso dell’insicurezza è che si è sicuri di essere insicuri.

È un po’ una frase che fa uscire il Marzullo dentro di noi, ma a ben pensarci nasconde la via d’uscita da una convinzione che ci siamo costruiti.

Perché nel momento stesso in cui ci rendiamo conto che dentro di noi c’è la sicurezza, non dobbiamo fare altro che riacquistarla dove crediamo, a torto, di averla persa.

Perchè anche la persona che reputa di non essere in grado di fare nulla, è riuscita a far qualcosa che reputava non essere nelle sue possibilità fare. Per un attimo, è bastato dimenticarsi di darsi dell’incompetente, di ripetersi che non si sarebbe mai riusciti a fare qualcosa, che ecco che ciò che si credeva impossibile si è realizzato.

È da queste cose che ci si rende conto che spesso siamo noi il nostro limite più grande.

Buttarsi alle spalle una serie di pregiudizi su noi stessi, che l’unico fondamento che hanno è nelle nostre teste, perché è stato nel momento stesso in cui abbiamo dubitato di noi che le nostre insicurezze sono nate, non è facile, ci vuole molto autocontrollo, e voglia di auto migliorarsi.

Einstein diceva che se fai sempre le stesse cose otterrai sempre gli stessi risultati.

Smettetela di pensarvi insicuri, pensate di potercela fare.

Duro o facile che sia per ognuno di voi, questo processo dovrete essere sicuri di poterlo fare.

E se doveste avere qualche dubbio nel mentre, ricordatevi di Marzullo.

Just my two cents.

Francesco Bisesti

Francesco Bisesti, classe 1986, nato in quel di Verona. Si laurea in Scienze giuridiche, e attualmente studia per la seconda laurea in Economia e Legislazione d’Impresa presso l’Università Cattolica di Milano. Dato che si diverte a complicarsi la vita, ha recentemente passato un master per poter anche svolgere l'attività professionale di mediatore. Sempre in giro, riesce miracolosamente a fare tutto, tranne dormire. Sarà per quello che scrive certi deliri?

francesco-bisesti has 8 posts and counting.See all posts by francesco-bisesti

Lascia un commento