Sabato 4 febbraio 2017

“StopInvasione”. Noi Con Salvini in piazza sabato 23

Foto di Ginamarco Cossu

 18 LUGLIO – Cagliari si prepara a scendere in piazza per dire no al degrado e sì alla sicurezza. Prevista per sabato 23 luglio la manifestazione “StopInvasione”, organizzata dal movimento Noi Con Salvini-Sardegna, per protestare contro le politiche migratorie statali, regionali e comunali. Il gruppo si riunirà alle 16:00 nella centralissima piazza Matteotti e da lì un lungo corteo partirà alla volta del palazzo del Consiglio della Regione di via Roma. La scelta del luogo d’appuntamento non è certamente casuale, dato che è proprio la zona delle stazioni di treni e bus a essere stata trasformata, soprattutto in seguito agli sbarchi massicci di migranti nelle ultime settimane, in un dormitorio a cielo aperto, tra materassi, cartone e sporcizia. L’obiettivo del coordinatore regionale del movimento Daniele Caruso è chiaro: chiedere alla politica, in materia di immigrazione, risposte diverse da quelle date sino adesso e restituire le piazze ai cagliaritani. Per questo motivo il movimento ha chiamato a gran raccolta tutti i cittadini sardi attraverso attività di volantinaggio in alcune zone di Cagliari e sfruttando i canali social. Ma si spera anche nella partecipazione di tutti i partiti e le bandiere sensibili al tema. La gravità della situazione è sotto gli occhi di tutti – commenta Caruso – ed è proprio nel capoluogo che, quotidianamente, la popolazione lamenta fatti di cronaca, spesso trascurati dai giornali, relativi al difficile rapporto tra gli immigrati clandestini e la cittadinanza locale, e alla strafottenza dei clandestini, che vivono in condizioni di totale anarchia”.

E intanto il Coordinamento Antifascista cittadino mostra tutta sua solidarietà ai migranti, in nome della loro libertà di movimento, e promette battaglia ai leghisti organizzando una contromanifestazione nella stessa mattina di sabato.

Gianmarco Cossu

 

Pubblicato il: 19 luglio 2016

Stampa Stampa
L'autore Parole chiave
Gianmarco Cossu

,

Seguici

Ricevi le notizie nella tua casella di posta elettronica


Oppure se utilizzi Facebook clicca