Verso la stracittadina..

Derby2 APRILE – Era ora! Dopo la pesante batosta di Marassi e la brutta figura di Cagliari nel turno infrasettimanale, è arrivata la tanto auspicata inversione di marcia. Contro il Genoa la squadra di Mandorlini ha portato a casa una vittoria estremamente importante che ha permesso ai gialloblù di dare una decisa “spallata” a questo periodo negativo. Dopo quattro sconfitte consecutive e una sterilità offensiva lunga cheap jerseys ben cinque partite, finalmente tre punti d’oro che magari non mettono una pietra sopra a questa piccola crisi ma rappresentano senza dubbio una vitale iniezione di fiducia in vista dei prossimi impegni di campionato, derby con i cugini del Chievo in primis. Riuscire a comprendere le ragioni di questa inattesa flessione appare cosa certo non facile. La mancanza di un direttore d’orchestra del calibro discount football jerseys di Jorginho piuttosto che un “normale” appagamento per il raggiungimento già a febbraio della fatidica quota salvezza, anche se plausibili, NFL Jerseys China non sembrano giustificazioni in grado di spiegare fino in fondo questo calo di rendimento. Mi sento invece di escludere l’alibi Cheap Jordan Shoes invocato da molti del contratto di Mandorlini, del cui rinnovo al momento non si ha notizia. A tal proposito ricordo infatti, anche se Online qualcuno lo ha magari dimenticato, che nella malaugurata stagione 2001/2002 culminata con la retrocessione in Serie B, il rinnovo di Malesani era cosa fatta già nel mese di febbraio e sappiamo invece bene tutti come è poi andata a finire. In coda a queste considerazioni metto invece sul tavolo della discussione una piccola provocazione ovvero mi domando se a monte di tutto ci possa essere anche qualche motivazione di carattere squisitamente extrasportivo che a noi non è dato sapere. Domande purtroppo destinate a rimanere senza alcuna risposta. Resta il fatto che nella partita contro il Genoa tutto l’ambiente sperava in una pronta reazione e questa volta la risposta della squadra non si è fatta attendere. I gialloblù hanno disputato Cheap Jordans Sale contro il Grifone una prova finalmente convincente, dimostrando anche di saper soffrire, visto l’intero secondo tempo giocato in inferiorità numerica in seguito all’espulsione per somma di ammonizioni di Albertazzi. Su tutti una citazione particolare merita Luca Toni protagonista di una prestazione di notevole spessore impreziosita da una pregevole doppietta che porta il suo bottino personale a quindici segnature, traguardo che lo mette sullo stesso piano di due indimenticabili bomber gialloblù come Gianni Bui e Nico Penzo.
Archiviata la vittoria di domenica, l’attenzione però è ora rivolta inevitabilmente all’appuntamento forse più importante di questo finale di stagione ovvero la sfida stracittadina contro il Chievo. Nell’andata la partita terminò con una vittoria dei gialloblù della Diga grazie ad una rete di Lazarevic giusto all’ultimo giro di orologio e quindi nei gialloblù è sicuramente forte il desiderio di restituire il “favore” ricevuto. Allora la squadra di Mandorlini, forse “distratta” da uno spumeggiante inizio di stagione, sottovalutò probabilmente l’impegno contro i cugini che disputarono invece una gara molto determinata, spronati a dovere anche dal cambio di conduzione tecnica che nelle settimane precedenti aveva visto Corini prendere il posto di Sannino. Ad agitare la vigilia ci ha pensato nel frattempo il presidente clivense Campedelli che con una decisione a sorpresa ha innalzato oltremisura il prezzo dei tagliandi d’ingresso. La decisione non ha certo trovato il gradimento dei tifosi Hellas che, pronti a gremire il Bentegodi, hanno invece inaspettatamente avanzato la bizzarra ipotesi di disertare lo stadio in segno di protesta. Un vero peccato perché se effettivamente dovesse andare a finire così, sarà un’occasione persa un po’ per tutti. Nonostante tutto comunque l’auspicio generale è sicuramente quello di assistere ad una bella partita, poi vinca naturalmente come sempre il migliore. Buon derby a tutti…

Enrico Brigi
twitter @enrico.brigi

Lascia un commento