AdigeMarathon 2014 al via

<img class="alignleft wp-image-18555" src="http://ilnazionale.net/wp-content/uploads/2014/10/Foto-ENNEEVI-Amatori.jpg" alt="Foto ENNEEVI – Amatori" width="419" height="240" srcset="http://ilnazionale.net/wp-content/uploads/2014/10/Foto-ENNEEVI-Amatori.jpg 2126w, http://ilnazionale.net/wp-content/uploads/2014/10/Foto-ENNEEVI-Amatori-322×184.jpg 322w, http://ilnazionale.net/wp-content/uploads/2014/10/Foto-ENNEEVI-Amatori-444×254.jpg 444w, cheap football jerseys http://ilnazionale.net/wp-content/uploads/2014/10/Foto-ENNEEVI-Amatori-50×28.jpg 50w” sizes=”(max-width: 419px) 100vw, 419px” />14 OTTOBRE – Mancano ormai pochi giorni all’attesissima Adigemarathon 2014. L’appuntamento è fissato per sabato 18 e domenica 19 ottobre quando sul fiume incroceranno le pagaie centinaia e centinaia di appassionati di canoa, kayak e rafting, che potranno divertirsi in un percorso suggestivo e particolarmente divertente. La manifestazione, inserita dal 2013 nella World Series, è giunta quest’anno alla sua undicesima edizione ed è organizzata come sempre dai Canoa club di Verona.

Per la prima volta nella sua storia, la kermesse si dividerà in due giornate, con il clou della gara agonistica nel pomeriggio di sabato 18 ottobre, quando alle 14 partiranno da Borghetto d’Avio circa 400 atleti provenienti da tutto il mondo. Lo spettacolo è garantito perché si affronteranno i migliori professionisti di queste discipline, particolarmente sviluppate fra l’altro nel nord e nell’est Europa. Non a caso, nell’ultima edizione si sono imposti gli atleti della Repubblica Ceca, ma anche i tedeschi rappresentano una compagine particolarmente agguerrita. Le speranze italiane si concentrano su Max Benassi, che potrebbe avere più di qualche chance di vittoria. Il percorso è lungo 35 km, che separano il comune situato in provincia di Trento e Pescantina e la gara durerà circa un’ora e quarantacinque minuti. Fra le curiosità si segnala anche l’esibizione di Stand Up Paddler (abbreviata in SUP), con i pagaiatori che partiranno da Dolcè in piedi su una “tavola” tipo quella del più popolare surf: una specialità che si sta sempre più diffondendo al mare e che ora vuole affermarsi anche sui fiumi. Domenica 19 cheap jerseys wholesale ottobre, invece, sono attesi a Dolcè oltre 500 canoisti amatori che partiranno attorno alle 11 con l’obiettivo di percorrere i 20 km che li separano da Pescantina nel più breve tempo possibile. Un’ora più tardi, alle 12, Cheap NFL Authentic Jerseys partiranno anche gli equipaggi del rafting che consentono a un numero sempre maggiore di persone, 400 lo scorso anno, non solo ray ban sale di avvicinarsi per la By prima volta all’ambiente fluviale, ma anche di trascorrere in allegria una giornata all’insegna dello sport e della natura.

Partenza Borghetto Foto ENNEVI -15

L’intera organizzazione è permessa dal lavoro di centinaia di volontari, impegnati nei vari servizi di supporto e soprattutto per ray ban sunglasses sale garantire la sicurezza, colazioni e ristori. La manifestazione, abbinata fin dalla sua fondazione ad iniziative di solidarietà, quest’anno promuove la cooperativa sociale onlus Filo Continuo di Pescantina, che da 25 anni si occupa di persone diversamente abili.

Ernesto Kieffer

Ernesto Kieffer

Inizia nel 2000 a collaborare per alcuni periodici veronesi come “”L’Altro Giornale”, “L’Adige” e “Verona Fedele” e ottiene nel 2002 il patentino di Giornalista Pubblicista. Laureato, casualmente, in Giurisprudenza nel lontano 2003, è – suo malgrado – dal settembre di quello stesso anno un impiegato di banca. Nonostante ciò, persegue con costanza davvero invidiabile il sogno di essere un giorno un giornalista a tutti gli effetti e si lancia nel corso del tempo in più di qualche folle progetto editoriale. L’ultimo? Ma “Il Nazionale”, of course. Pratica con “inequivocabili” risultati il calcetto e millanta di essere un musicista. Ma sono notizie false e tendenziose.

ernesto-kieffer has 64 posts and counting.See all posts by ernesto-kieffer

Lascia un commento