«Morire di freddo riguarda tutta la città»

Verona non fa abbastanza secondo Alberto Sperotto, vicepresidente della Ronda della Carità. Se ancora c’è chi muore di freddo su una panchina, significa che non si sta agendo bene. E invita a una moratoria: niente sgomberi dai bivacchi e dalle stazioni per chi cerca riparo dal gelo invernale. Domani la fiaccolata a Porta Vescovo in ricordo di Kofi Boateng.

Leggi il seguito
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Twitter
LinkedIn