BeCinema, nuova rassegna nel cuore della Valpolicella

«Tornare al cinema, a frequentare tutti – giovani, famiglie, bambini, le sale cinematografiche – come uno spazio aperto sul territorio, dove approfondire temi di attualità, crescere con il linguaggio del cinema e confrontarsi con storie e personaggi di altre vite e culture».

In questa frase, per gli organizzatori di “BeCinema, dritto al cuore delle storie” iniziativa al via in Valpolicella nei prossimi giorni, si racchiude il senso di tutto il progetto.

Si parte il 18 ottobre, e fino al 30 del mese, con una rassegna serale a ingresso libero e un percorso mattutino per scuole e insegnanti, per portare il cinema a tutti i livelli e riscoprirne i valori, il senso e la bellezza. Il tema scelto è molto attuale e toccherà temi come l’accoglienza e l’integrazione con la scelta di pellicole e tematiche attinenti che serviranno a riflettere e, forse, perché no anche a trovare risposte alla situazione politica attuale.

La locandina della rassegna in Valpolicella

Sabato 19 alle 20.30 si inaugura anche un nuovo spazio grazie al rinnovo dell’ex sala polifunzionale di Villa Albertini ad Arbizzano che si trasforma proprio in cinema per accogliere BeCinema e non solo. Sabato a seguire alle 21 il capolavoro di Truffaut “I 400 colpi”.

Il progetto, a cura della cooperativa Hermete di Fumane e con la consulenza cinematografica del Circolo del Cinema di Verona, ha visto la collaborazione anche del Comune di Negrar e il finanziamento del Mibac-Cinema per la Scuola.

«Il bando del Mibac – spiega Elly Zampieri coordinatrice di Hemete – ci offriva la bella opportunità di riportare il cinema come strumento e spazio educativo sul nostro territorio e soprattutto di avvicinarlo alle scuole e agli insegnanti, primi protagonisti dei nostri tempi. Sono temi complessi, e sempre nuovi, su cui nessuno, neanche il nostro piccolo territorio della Valpolicella, può dirsi mai abbastanza preparato. Ecco perché BeCinema è diventato un progetto culturale su cui scommettere un po’ tutti».

Contento anche il sindaco di Negrar, Roberto Grison per il quale «Questa prima iniziativa è nata in rete, con tutte le realtà rappresentate e che sono diventate partner per un’alleanza strategica che ci permette di offrire percorsi culturali alternativi e su temi di strettissima attualità, direttamente sul nostro territorio».

Il programma completo delle proiezioni e le informazioni sulla rassegna sono disponibili sul sito del progetto – www.becinema.it o sul sito del Comune di Negrar: https://www.comunenegrar.it/po/mostra_news.php?id=1148&area=H

Facebook Comments

Tiziana Cavallo

Tiziana Cavallo giornalista e comunicatrice pubblica, esperta di comunicazione digitale esplora da sempre i confini della narrazione applicata ai nuovi media. Ha fondato una delle prime web radio universitarie italiane e da qualche anno naviga verso la comunicazione transmediale cercando di fare capire ai suoi studenti che sarà la chiave del futuro. Ha attaccato da tempo le ginocchiere da pallavolo al chiodo ma le rispolvera con nostalgia quando capita, ama il suo Salento visceralmente, sa cucinare bene poche cose ed è regina del mi invento qualcosa con quel che c'è in frigo. Ama il the bianco e la pizza, non insieme però.

Tiziana Cavallo ha 16 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Tiziana Cavallo

Tiziana Cavallo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Twitter
LinkedIn