Il weekend dell’amore con “Verona in Love”

“Verona in Love”, quattro giorni di appuntamenti immensi come l’amore. La kermesse, organizzata dal Comune in collaborazione con Studioventisette, torna nel centro storico scaligero per quattro giorni, da giovedì 13 a domenica 16 febbraio, di puro sentimento: spettacoli, talk, reading, musica, tour interattivi, cacce al tesoro, stand enogastronomici e di artigianato creativo, premi, visite guidate, senza dimenticare l’attenzione sulla lotta alla violenza di genere. «L’amore in tutte le sue declinazioni è un sentimento straordinario – spiega l’assessore alla Cultura Francesca Briani –. Quest’anno, attraverso un bando, abbiamo coinvolto delle realtà private per l’organizzazione di questa manifestazione importante per Verona, la città dell’amore per antonomasia. Il tempo a disposizione era poco e ringrazio Studioventisette per lo sforzo nell’aver allestito un calendario molto ricco.» 

La conferenza stampa in Sala Arazzi di “Verona in Love”

“Se ami qualcuno portalo a Verona” è il fil rouge – rosso non a caso – di “Verona in love” di cui “Il Nazionale” è media partner: dai vini, con l’Enoteca d’Amore del Consorzio Bardolino e Chiaretto di Verona, official wine di “Verona in Love” 2020, agli incontri Dalla formula all’emozione organizzati in collaborazione con l’Università di Verona, per parlare d’amore attraverso saperi e scienze nella Loggia Fra Giocondo (sabato 15 e domenica 16 alle 12), da BaciAmi a Verona, il premio per il bacio creativo in Cortile Mercato Vecchio (sabato 15 alle 17) e Parole d’Amore in volo con il lancio dei messaggi d’amore con i palloncini biodegradabili (domenica 16 alle 16, Cortile Mercato Vecchio), a Love What You Do: Finding Work-Life Balance con Verona Professional Women Network (sabato 15, alle 16 e alle 18 nella Loggia Fra Giocondo), dall’iniziativa speciale “Il Cuore in Testa” con l’Associazione La Cura Sono Io (sabato 15 e domenica 16 dalle 12 alle 17 in giro per la città), allo show lab Io Tarzan, tu Jane con Marco Scarmagnani (domenica 16 alle 15.30 nella Loggia Fra Giocondo), fino alle performance di street tango con Fo’s Tango (venerdì 14 alle 17.30 e alle 18.30 in Cortile Mercato Vecchio e in Piazza dei Signori).

E poi ancora il premio “Vetrina d’Amore” per la vetrina più romantica di Verona, l’iniziativa L’Amore in Pentola con cui i ristoranti tipici presenteranno uno speciale piatto a tema, Un Cuore di Vespa, il raduno a cura del Vespa Club Verona venerdì 14 alle 14.30 in Cortile Mercato Vecchio, le performance teatrali itineranti Shakespeare&Love con Casa Shakespeare (sabato 15 alle 14 e alle 16 in Cortile Mercato Vecchio), le iniziative dei Musei Civici per visitare tutti i musei e i siti con la formula “paghi 1 ed entri in 2” e le visite guidate gratuite, la caccia al tesoro urbana e un tour interattivo della città a cura di Play the City, i tour dei vini veronesi e delle osterie con Veronaround, gli Itinerari D’Amore, Shopping da Amare della Corporazione Esercenti Centro Storico Verona, la premiazione del concorso di poesia Fidas, la “Gensan Giuletta&Romeo Half Marathon” di Verona Marathon, la rassegna “Schermi d’Amore”, il Premio “Cara Giulietta” del Club di Giulietta, gli incontri de La Feltrinelli presso la libreria di Via Quattro Spade, gli spettacoli interattivi dedicati a Giulietta e Romeo al Shakespeare Interactive Museum (Teatro Satiro Off), l’aperitivo in Funicolare venerdì 14. E a proposito di Funicolare, la struttura per i quattro giorni sarà illuminata di rosso, così come la Torre dei Lamberti, che però non sarà visitabile per interventi di manutenzione.

I vini del Consorzio Bardolino e Chiaretto di Verona, official wine della manifestazione

Per gli spettacoli sul palco in Piazza dei Signori, si parte giovedì 13 con il progetto Lady Day, dedicato alle donne e alla violenza di genere, con Francesca Cheyenne, Irene Fornaciari, Lucia Miller, Veronica Marchi, Caterina Cropelli, Elisabetta Fadini e Elisa Cipriani e con l’intervento della Polizia di Stato per presentare la campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere “Questo non è amore”. Per l’occasione professionisti esperti saranno a disposizione di chi volesse informazioni. Venerdì 14, dalle 14 si terrà il Live painting on stage del maestro di pittura Serafino Rudari, quindi alle 16 la presentazione live dell’album di Filippo Perbellini e poi serata di musica All You Need is Love, con le più belle canzoni dei Beatles e la The Magical Mystery Band.

Sabato 15, alle 15, sul palco si svolgerà la finale del premio “Arte d’Amore”, Concorso nazionale per giovani artisti dedicato alla canzone d’autore d’amore e rivolto a giovani artisti. Il vincitore si aggiudicherà la produzione e il contratto editoriale del brano proposto. A presiedere la giuria di qualità sarà Massimo Bubola: «Importante focalizzare l’attitudine di questa città alla lirica d’amore – precisa il cantautore e scrittore –. Qui hanno soggiornato Dante e e Shakespeare ed è il luogo che ha dato i natali a Catullo, uno dei poeti latini più influenti che cantavano di questo alto sentimento».

Domenica 16, infine, sarà la volta di That’s Amore – The Swing Cooking Show, uno spettacolo tra musica e cucina con Bengi dei Ridillo e gli Swingredienti e Piero Battistoni del ristorante Al Calmiere, con la speciale pasta fresca ripiena di Giovanni Rana e una selezione di vini del Consorzio Bardolino e Chiaretto.

Per conoscere tutti gli appuntamenti: http://www.veronainlove.it.

Facebook Comments

Serena Dei

Laureata in Giurisprudenza, Serena Dei è giornalista pubblicista e scrittrice. È editor di opere inerenti a cucina, enogastronomia, benessere, attualità e infanzia; collabora con varie testate e case editrici. È caporedattrice de "Il Nazionale-Verona" del settore Cultura&Spettacoli.

Serena Dei ha 50 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Serena Dei

Serena Dei

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Twitter
LinkedIn