Tener-a-mente 2019: torna il festival del Vittoriale

Torna, per la nona edizione, nello scenografico Anfiteatro del Vittoriale degli Italiani sul Lago di Garda, Tener-a-mente, uno dei festival più attesti nel panorama italiano. Concerti, musica, poesia, teatro per un cartellone d’eccellenza nel nome del padrone di casa, Gabriele D’Annunzio. Tra gli ospiti che saliranno sul palco del festival: Billy Corgan, Garbage, Calexico e Iron & Wine, Ale & Franz, Antonello Venditti, Ghemon, Glen Hansard e molti altri. Ad aprire la rassegna, domenica 16 giugno, lo spettacolo PLAYnovecento, la performance “silent WiFi concert” con la voce di Alessandro Barrico e la selezione musicale di Alessio Bertallot.

Viola Costa

La direttrice Viola Costa ci racconta il cartellone e tutte le curiosità di questa edizione.

Manca poco, cosa dobbiamo aspettarci quest’anno da Tener-a-mente?

«Senza dubbio sarà un’edizione che conferma la formula di successo delle precedenti, con importanti ritorni, in primis quello di Notturnale Tener-a-mente, che quest’anno giunge alla sua terza edizione. L’idea per Notturnale nasce dalla volontà di realizzare concerti per godere di tutto lo spazio del Vittoriale e in particolare del parco. Lo spettacolo – che anche quest’anno è realizzato in collaborazione con Yamaha e SilentSystem – viene eseguito dal vivo attraverso strumenti musicali che si possono ascoltare solo mediante apposite cuffie WiFi: in questo modo il pubblico può godere della performance immergendosi completamente nella magia ella vegetazione circostante. In questa formula, consolidata, si inserisce PLAYnovecento, la grande novità per questo 2019: andranno n scena i testi del libro Novecento, narrati proprio dalla voce del suo autore, Alessandro Barrico, e saranno accompagnati da una colonna sonora creata dal deejay Alessio Bertallot utilizzando i dischi in streaming. Allo spettacolo si unisce il pianista Cesare Picco che interpreterà alcuni momenti.»

Il festival del Vittoriale da sempre mette sul palco una proposta artistica di grande spessore, che dona ricerca e attenzione. Qual è lo spirito, la guida per la selezione?

«Fin dall’inizio ciò che ci ha guidati è stato il recupero dello stile e del valore del padrone di casa, Gabriele D’Annunzio, portando avanti quei concetti di modernità e bellezza che lo contraddistinguono. Abbiamo sempre puntato a progetti trasversali portando sul palco del nostro festival spettacoli che toccassero molteplici forme: dal teatro, alla poesia a concerti dei generi più diversi. Non ci siamo posti limiti o paletti, ma abbiamo sempre guardato all’eccellenza artistica e scelto artisti in grado di esprimere una forte urgenza di produrre senso. Senza dubbio negli anni il nostro cartellone è ringiovanito seguendo anche quella che è la tendenza del pubblico, siamo nati come un festival dedicato a un pubblico più adulto, internazionale e molto alto, quello del turista tipico del Lago di Garda, per poi negli anni trovare una platea sempre più giovane che arrivava sul lago proprio per il nostro festival.»

Nel vostro cartellone si denota un bilanciamento quasi perfetto tra artisti nazionali e internazionali. C’è una sorta di regola dietro queste scelte?

«No, non c’è assolutamente una quota “nazionali” o “internazionali”, confermo invece quanto detto prima: scegliamo artisti che hanno qualcosa da dire.»

Prima di salutarci, un ultima particolarità di Tener-a-mente per questo 2019…

«Non posso non citare la terza edizione del Premio “Più Luce!”, che vedrà nella sua serata conclusiva, domenica 30 giugno, sfidarsi i dieci finalisti al Laghetto delle Danze a colpi di versi. La gara, aperta al pubblico, è sotto l’egida di una giuria composta da illustri protagonisti del mondo del teatro, della poesia e della cultura italiani.»

Garbage

Questo il programma completo di Tener-a-mente. Si parte domenica 16 giugno con Notturnale Tener-a-mente e PLAYnovecento live nel parco monumentale del Vittoriale. Lo spettacolo è gratuito, per le cuffie è richiesta la prenotazione a segreteria@anfiteatrodelvittoriale.it. In occasione del Notturnale, il parco monumentale del Vittoriale sarà visitabile gratuitamente. Seguiranno le esibizioni di Johnny Marr (20 giugno), Gary Clark Jr. (24 giugno) e Billy Corgan (28 giugno). Domenica 30 si svolgerà il Premio “Più Luce!” con la sfida finale al Laghetto della Danze (ingresso gratuito). Luglio, sabato 6, si apre con Giovanardi e Malfatti. La kermesse prosegue con Diana Krall (8 luglio), Garbage (9 luglio), Antonello Venditti (13 luglio), Ghemon (14 luglio) e Calexico and Iron&Wine (13 luglio). Ale e Franz, il 24 luglio, porteranno in scena , mentre il 25 sarà la volta di Xavier Rudd. Chiude il festival, venerdì 26 luglio, Glen Hansard.
Per informazioni e biglietti: http://www.anfiteatrodelvittoriale.it.


Facebook Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Twitter
LinkedIn