Torna l'”Home Festival”, la casa della musica

Era il lontano 3 settembre 2010, quando i gestori di un locale di tendenza di Treviso, l’Home Rock Bar, realizzarono il progetto di organizzare un festival musicale nella città della Marca che prenderà il nome dal loro stesso locale: Home Festival. Una vera e propria kermesse sonora in una città che fino a quel momento si era contraddistinta a livello nazionale soprattutto per meriti sportivi (nel basket, nella pallavolo, nel rugby) e imprenditoriali; quel giorno, quei ragazzi non immaginavano ancora che stavano cominciando a scrivere una pagina fondamentale per la storia e della cultura della loro città e, più in generale, del modo di fare musica in Italia.

Quella che nel 2010 sembrava, infatti, una semplice festa del bar, sebbene portasse sul palco 15 artisti in 3 giorni e un pubblico di oltre 27 mila persone, si è trasformata ben presto in un evento mediatico a tutti gli effetti. E oggi può contare più di 80 mila persone provenienti da tutto il mondo, con 8 palchi e quasi 100 artisti distribuiti in 5 date.

Per questa decima edizione Home ha deciso di farsi un regalo di compleanno, raddoppiare. Nasce quindi Core Festival che rimane a “casa”, nella Dogana di Treviso e si svolgerà dal 7 al 9 giugno, mentre trasloca papà Home Festival nella celebre location del Parco san Giuliano di Mestre dal 12 al 14 Luglio.

Il neonato Core, rappresentato nel suo logo da un cuore pulsante simbolo di quel legame indissolubile con Treviso, rimane focalizzato su tutta quella che è la scena indie e rock italiana: nelle tre serate il palco vedrà le esibizioni di Calcutta, Måneskin, Salmo e Achille Lauro, ma ci sarà spazio anche per la reunion degli Articolo 31+Jax e per artisti meno conosciuti come Pinguini Tattici Nucleari, Auroro Borealo e molti altri.

Il decimo Home Festival invece, mantiene il legame col passato, con tutti i generi musicali coperti. Si comincia, venerdì 12 luglio, con AphexTwin e Jon Hopkins, Editors e The Vaccines ma anche Alborosie e Mellow Mood, per passare, sabato 13, a Paul Kalkbrenner, Pusha T e Adam Beyer, e finire, domenica 14, con il rapper Young Thug – per la prima volta in Italia – e Mura Masa. Non mancheranno ovviamente i nomi più in voga della scena italiana come Gazzelle, Canova, Franco126, Elettra Lamborghini e molti altri. Come sempre, qualunque sia il gusto musicale preferito, Home si rivela la “casa” di ognuno.

L’amore per Treviso rimane il cuore del festival, visto che per agevolare i cittadini della Marca sono state organizzate navette gratuite, treni speciali, camping e persino un pop-up store in centro città per l’acquisto dei biglietti, con eventi dedicati alle famiglie e gli spazi di intrattenimento.

Negli anni il festival si è ingrandito a tal punto da trovare spazio persino al Fuorisalone di Milano (con una serie di concerti organizzati dallo staff dell’Home), ma sono arrivati anche il riconoscimento di Miglior Festival Italiano e la consapevolezza di aver alzato l’asticella della qualità degli eventi musicali del Paese, al punto di essere diventato una sorta di punto di riferimento anche in Europa.

I biglietti per entrambi gli eventi sono disponibili in tutti i circuiti Ticketone e Ticketmaster e ai link http://www.corefestival.it/it/tickets/ e https://www.homefestival.eu/it/passes/

Facebook Comments

Matteo Guidotto

Trevigiano di nascita ma ormai veronese d'adozione, è amante del web da più di dieci anni (anche se non sempre è corrisposto) ed è una delle colonne portanti dell'Associazione TEDxVerona. Ha sempre cercato di legare il suo lavoro e le sue passioni (fra cui giornalismo e musica) ai rapporti con le persone. Con inevitabili delusioni e stupefacenti soddisfazioni.

Matteo Guidotto ha 4 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Matteo Guidotto

Matteo Guidotto

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Twitter
LinkedIn
Google+