Pompei, al via i lavori di restauro

<p fake ray bans style=”margin-bottom: 0cm;”><a href="https://ilnazionale.net/cultura/pompei-al-via-i-lavori-di-restauro/attachment/pompei-2/" rel="attachment average wp-att-14912″>pompei7 FEBBRAIO – Sembrano esserci buone notizie per quanto riguarda la conservazione della cittàdi Pompei, sommersa da una pioggia di ceneri e lapilli nell’estate del 79 d.C., che cadde fino a formare uno strato di oltre tre metri.

La Commissione europea ha infatti stanziato oltre 40 milioni di euro di aiuti per risanare gli scavi archeologici, danneggiati dalle inondazioni del 2011 e da diversi furti da parte della criminalità organizzata.

Alla cerimonia inaugurale svoltasi il 6 febbraio hanno preso parte il Commissario Ue per le Politiche regionali, Johannes Hahn, i ministri dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, della Cultura, Lorenzo Ornaghi, e della Coesione territoriale, Fabrizio Barca.

La prima tranche dei lavori riguarderà cinque Domus, partendo dalla Casa dei Dioscuri e dalla Casa delle Pareti Rosse, per un investimento da sei milioni.

Sono previsti interventi significativi per la messa in sicurezza degli opere di protezione e di prevenzione del rischio idrogeologico, opere di consolidamento statico, oltre che di restauro e di valorizzazione delle rovine, che interesseranno sia le strutture murarie portanti che le superfici delle pareti affrescate e la formazione del personale addetto alle visite di sorveglianza.

pompei 2Il ”Grande Progetto Pompei’ prevede anche il potenziamento della rete delle stazioni di video-sorveglianza, dentro e fuori l’area archeologica.

Annunciando l’iniziativa della Commissione, il portavoce dell’esecutivo comunitario Olivier Bailly ha spiegato che l’obiettivo è anche di aumentare il numero di turisti che oggi visitano Pompei, portando il totale annuo da 2,3 milioni ad almeno 2,6 milioni entro il 2017, con positive ricadute economiche per tutta la regione.

A una svolta Baratas Ray Ban intanto l’inchiesta giudiziaria della procura di Torre Annunziata sulla gestione di Marcello Fiori, commissario straordinario per la Protezione Civile che ha gestito lo Cheap Ray Bans stato di emergenza degli scavi di Pompei dall’agosto 2008 al luglio 2010 e ora indagato per abuso d’ufficio continuato.

Dal 5 febbraio è agli arresti domiciliari Annamaria Caccavo, titolare Cheap NFL Jerseys della ditta di restauri Caccavo Srl alla quale il commissario ha affidato lavori per 8milioni negli scavi e in particolare per il Teatro Grande. In sostanza, la Procura contesta alla Caccavo, responsabile della ditta, di aver ricostruito ex novo, tra le polemiche, il Teatro di Pompei , di aver cheap nfl jerseys gonfiato i prezzi rispetto alla qualità dei materiali usati e al commissario Fiori di averle affidato lavori per i quali la società non aveva i requisiti. Frode e truffa anche per il direttore dei lavori Luigi D’Amore.

Eleonora Gargantini

Facebook Comments

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Twitter
LinkedIn
Google+
https://ilnazionale.net/italia/pompei-al-via-i-lavori-di-restauro">