Ciao Presidente….

Martinelli 216 OTTOBRE – Questa volta lasciamo per un attimo da parte il calcio giocato, perché per i colori gialloblù TinkerBell è un momento denso di tristezza e di dolore. Nel primo pomeriggio di martedì 15 ottobre il Verona ha perso infatti wholesale nfl jerseys la figura più importante di questi ultimi anni, ovvero il suo presidente Giovanni Martinelli. In occasioni come questa diventa veramente difficile trovare le parole per spiegare l’affetto che tutta la tifoseria scaligera nutriva nei confronti di quest’uomo e soprattutto quanto mancherà a tutti noi, ora che se ne è andato per sempre. Era il lontano pomeriggio del 30 gennaio 2009 quando il “piccolo” imprenditore di Sandrà coronò il suo sogno di diventare presidente dell’Hellas Verona, rilevando la società dall’allora presidente uscente Conte Piero Arvedi. Da allora abbiamo visto scorrere le immagini della cocente delusione dei play off contro il Pescara, l’emozionante promozione in B di Salerno, la quasi promozione in A sfiorata solo l’anno successivo e la trionfale stagione passata, senza dimenticare l’esaltante inizio del campionato in corso. In mezzo a tutto questo la sua tremenda malattia con la quale ha lottato e convissuto sino all’ultimo giorno, con uno spirito ed una fake oakleys dedizione a dir poco commoventi, non facendo mai mancare il suo apporto alla squadra e all’allenatore, quell’Andrea Mandorlini che lui stesso aveva cercato e voluto per risollevare l’ennesima stagione partita male. Un connubio dimostratosi vincente se pensiamo poi a come è andata. E lo stesso mister gialloblù, in una intervista la scorsa settimana, raccontava proprio – non senza un pizzico di emozione – di come il presidente fosse stata l’unica persona in grado di dargli la forza per iniziare la sua avventura in riva all’Adige.
Lo scorso anno, quando la malattia ha iniziato cheap jerseys ad avere il sopravvento, è arrivata la sofferta decisione di nfl jerseys cheap lasciare la società nelle mani di Maurizio Setti. Ma anche qui Martinelli ha dimostrato il suo infinito amore per i colori gialloblù, portando in fondo una scelta assolutamente consapevole, dettata esclusivamente dal desiderio e dalla certezza di lasciare il suo Verona in “buone mani”.
Ora la sensazione di vuoto che ci circonda è tremendamente forte. Ci lascia un grande presidente, forse il migliore che la mia mente ricordi, senza naturalmente nulla togliere ad alcuni dei suoi illustri predecessori come Saverio Garonzi, Tino Guidotti o Giorgio Mondadori, presidente del primo Verona in serie A. Ray Ban sale Risultati a parte, Giovanni Martinelli sarà ricordato soprattutto per l’affetto assolutamente incondizionato e totalmente privo di secondi fini dimostrato sin da subito verso i colori gialloblù. Da qui in avanti, qualora ce ne fosse bisogno, ci sarà un motivo in più per onorare la gloriosa maglia dell’Hellas. Mancherai tanto a tutti noi. Ciao Presidente….

Enrico Brigi

Facebook Comments

Enrico Brigi

Sono nato a Verona nel 1966 e qui vivo. Da qualche anno ho esaudito il mio desiderio di diventare giornalista pubblicista. Da sempre tifoso dell’Hellas, amo scrivere di sport. Ho scritto in passato per "Hellas News" e "Verona News", mentre ora collaboro con "IlNazionale_Verona" dove coordino la redazione sportiva. Sono, inoltre, Direttore Responsabile di "Tuttohellasverona.it" e Condirettore Responsabile di GiovaniGol, testata che segue il calcio giovanile veneto. Il mio sogno nel cassetto è quello di riuscire a scrivere un libro di sport. Le idee non mancano, si tratta solamente di mettersi al lavoro...

Enrico Brigi ha 163 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Enrico Brigi

Enrico Brigi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
Facebook
Twitter
LinkedIn