Curiosità: in forma con il Pilates

Curiosità: in forma con il Pilates

Oggi grazie alla diffusione di nuove discipline, ci si può tenere in forma, con una serie di esercizi alla portata di tutti e dai benefici immediati. Tra quelle che stanno prendendo più piede abbiamo il Pilates, viaggio alla scoperta di questa disciplina.

 

Le origini

Il Pilates è una disciplina nata in Germania, grazie all’opera di Joseph Pilates, da cui prende il nome. Da bambino Joseph aveva spesso problemi di salute, soffriva di rachitismo ed asma. Nonostante ciò iniziò a cercare dei rimedi per sentirsi meglio, si avvicinò alle filosofie orientali ed iniziò un grande lavoro di concentrazione su se stesso, si rese conto dell’importanza della respirazione associata ad esercizi di ginnastica dolce.

Durante la prima guerra mondiale fu internato in Germania, e qui sviluppo alcune tecniche utili alla riabilitazione degli altri internati che non potevano camminare e gli aiutò nella riabilitazione utilizzando le molle dei letti. Dopo la guerra, inizialmente iniziò a tenere degli allenamenti di difesa personale rivolti alla polizia di stato, poi si trasferì in America, per la precisione a New York e qui insieme alla seconda moglie Clara (maestra d’asilo che soffriva di artrite) apri la sua prima palestra.

Il caso volle che la palestra fosse vicina a diverse scuole di danza, Pilates con i suoi metodi divenne presto un punto di riferimento per tanti ballerini, che volevano o semplicemente migliorare la propria forma fisica, oppure ristabilirsi da un infortunio. Attenzione però, il Pilates non è fatto solo di esercizi a corpo libero, anzi affianca a questi ultimi, esercizi con vari attrezzi correlati, tra i più conosciuti troviamo la palla di Pilates. Inizialmente Pilates aveva denominato la sua disciplina Contrology. Nel 1932 pubblicò il suo primo scritto in materia. A questo ne seguirono altri tramandati negli anni successivi dai suoi molti allievi. Joseph Pilates morì ad 87 anni. Il suo metodo è oggi conosciuto e diffuso in tutto il mondo, con un successo tuttora crescente.

 

A cosa è utile

Praticare Pilates, dona una moltitudine di benefici a tutto l’organismo, con una particolare attenzione focalizzata sulla colonna vertebrale.

In primis aiuta a concentrarsi su se stessi, grazie anche all’uso di specifici esercizi di respirazione. Attraverso la pratica del pilates, possiamo migliorare il tono muscolare la nostra forza e la scioltezza nei movimenti. Questa disciplina influisce positivamente sul sistema nervoso, migliora le capacità respiratorie e circolatorie. Aiuta a rimanere in forma e persino a dimagrire. Per quanto può sembrare una disciplina lenta e tranquilla se praticata con costanza ed impegno, aiuta anche a dimagrire.

Può essere utile per alleviare il mal di schiena, in quanto racchiude specifici esercizi atti a migliorare la postura-, rinforzando la zona lombare e la colonna vertebrale, può aiutare a combattere la cervicale, grazie a specifici esercizi.

 

Chi lo può praticare

In linea generale il Pilates è un tipo di ginnastica che possono fare un pò tutti, udite udite anche gli uomini! Ebbene si, il pilates racchiude una serie di esercizi che tonificano tutto il corpo, in particolare la schiena rendendo i muscoli più flessibili e di conseguenza facilitando le normali attività quotidiani, indicato per le donne, alcuni esercizi sono utili a tonificare gambe, addominali e glutei è utile per tutti per correggere la postura nei giovani e negli anziani.

E’ consigliato agli atleti come ad esempio i calciatori, oppure a chi pratica danza. E’ utile nella preparazione atletica di coloro che praticano tennis e golf. In ultimo ma non meno importante il Pilates è molto utile per chi ha subito un trauma come ad esempio una frattura, oppure uno strappo muscolare.

 

Gli esercizi basilari

The Hundred serve a rinforzare gli addominali. Si esegue sdraiandosi supini su tappetino, con le gambe sollevate da terra e le ginocchia piegate in modo che formino un angolo retto, le braccia sono distese ai lati del corpo con i palmi piantati a terra. Si espira, si allungano le gambe distendendo le ginocchia e si sollevano le spalle il collo e la testa. Inspirando si oscillano le braccia mentre il busto resta fermo. Dopodiché si espira e si ritorna in posizione iniziale.

Roll up serve contro i dolori muscolari. Si fa stando supini con le gambe divaricate quanto l’apertura delle anche, bisogna avere i piedi appoggiati terra, le mani alla nuca, i gomiti aperti e la schiena appoggiata al suolo. Ispirando, si solleva la testa, il collo e la parte alta della schiena. Espirando, si allunga la schiena e la colonna vertebrale in avanti, verso i piedi, per poi tornare alla posizione iniziale.

Spine stretch è utile per allungare i muscoli del collo, Si esegue stando seduti sul tappetino con le gambe distese ed il busto sollevato, si cerca di allungarsi quanto più possibile, flettendo in avanti le braccia.

 

 

Lascia un commento

Pin It on Pinterest